93 anni la sua passione i giochi di corsa

LAutomatico

Non è mai troppo tardi per divertirsi con i videogiochi, e questo nonno giapponese di 93 anni ne è la prova, mostrando le sue abilità in Forza Motorsport 7 sul PC del nipote, proprietario del canale YouTube “Oliving Corp”.

93 anni la sua passione i giochi di automobili
foto@Flickr

Il nonno non aveva un precedente interesse per i giochi e, fino a poco tempo fa, non aveva mai chiesto a suo nipote se poteva provare a giocare ai suoi giochi. Ciò che ha sempre amato, però, sono le automobili. Poi, quando ha visto il volante di suo nipote, ha chiesto se poteva fare qualche giro, e poi Oliving ha filmato i risultati di suo nonno giocando a Forza Motorsports 7.

Per rendere le cose ancora più speciali, Oliver ha scelto l’auto preferita di suo nonno, una Mazda RX-7 di prima generazione, un’auto che il nonno aveva in gioventù. Sebbene l’abbia venduta prima della nascita di Olivin, ricorda ancora con affetto la coupé sportiva e ha persino scelto lo stesso colore argento metallizzato della sua auto d’epoca.

Oltre a giocare sul volante, il nonno gioca ancora con il cambio manuale e anche con il pedale della frizione. Disabilita anche il controllo della trazione standard del gioco e i sistemi di frenata antibloccaggio quando si trova nel suo RX-7 virtuale, poiché l’auto reale non aveva questi aiuti allo sterzo.

La Avo di Olivin ha lavorato come tassista a Tokyo negli anni ’60 e, negli anni ’70, ha iniziato una carriera ventennale come camionista, purtroppo 7 anni fa ha restituito volontariamente la patente di guida e ha smesso di guidare nel mondo reale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Anche Apple rompe il silenzio sulla Palestina?

Per la prima volta i dipendenti Apple hanno rotto il silenzio sull’argomento Palestina ed Israele. Apple, uno dei più grandi colossi della tecnologia al mondo, cresce sempre di più ogni anno. Oltre alla produzione di smartphone e MacBook, in questi giorni hanno persino iniziato ad avere voce in capitolo nell’area […]