Osiris-Rex torna a casa dopo aver raccolto i campioni dall’asteroide

LAutomatico

La sonda statunitense ha lasciato l’orbita dell’asteroide Bennu lunedì, con campioni di asteroidi a bordo. Dovrebbe atterrare nello Utah nel settembre 2023.

Osiris-Rex ha lasciato definitivamente l’orbita dell’asteroide Bennu, da cui ha raccolto campioni di polvere lo scorso anno, lunedì per iniziare il suo viaggio di ritorno sulla Terra. La strada da percorrere è ancora lunga: non atterrerà nel deserto dello Utah, negli Stati Uniti, fino al 24 settembre 2023.

La sonda “si sta muovendo a più di 950 km / h da Bennu, in rotta verso casa“, ha detto Dante Lauretta, capo missione, nel video trasmesso dalla Nasa.

I propellenti della macchina sono stati impegnati senza incidenti per sette minuti al fine di effettuare la spinta necessaria per mettere la sonda sulla traiettoria corretta. Quest’ultimo attraverserà quello della Terra dopo un viaggio finale di 2,3 miliardi di chilometri.

Osiris-Rex riporta a bordo “più di 60 grammi” di polvere e frammenti dell’asteroide, ovvero il più grande campione raccolto dalla NASA dalle rocce lunari riportate dalle missioni Apollo.

Per ottenere questo risultato, nell’ottobre 2020 l’Agenzia spaziale americana ha effettuato un’operazione ad alto rischio: la sonda è entrata in contatto con il suolo dell’asteroide per alcuni secondi e la polvere è stata sollevata da una compressa di esplosione di azoto prima di essere catturata.

Tutto era quasi fallito quando la NASA, pochi giorni dopo, si rese conto che lo sportello del vano di raccolta non si chiudeva, lasciando che i frammenti si spargessero nello spazio, ma si è riusciti a mettere a sicuro il carico.

Tra due anni e mezzo, questa capsula verrà lanciata poche ore prima di entrare nell’atmosfera terrestre e sarà rallentata da un sistema di paracadute per il suo atterraggio. I campioni verranno poi trasportati al Johnson Space Center della NASA a Houston, ma il 75% sarà mantenuto intatto “per essere studiato dalle generazioni future con tecnologie che non sono ancora state create“, ha detto l’agenzia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

93 anni la sua passione i giochi di corsa

Non è mai troppo tardi per divertirsi con i videogiochi, e questo nonno giapponese di 93 anni ne è la prova, mostrando le sue abilità in Forza Motorsport 7 sul PC del nipote, proprietario del canale YouTube “Oliving Corp”. Il nonno non aveva un precedente interesse per i giochi e, […]
93 anni la sua passione i giochi di automobili