Venere: il riso dai chicchi neri

LAutomatico

Nonostante in Italia sia diffusissimo il consumo di pane e pasta, molto coltivato e quindi usato è anche il riso, in diverse qualità, tutte eccezionali da cucinare e gustare.

Naturalmente nell’immaginario collettivo il riso è fatto da chicchi tanto piccoli quanto bianchissimi, eppure c’è una speciale qualità dai “strani” chicchi neri: la conoscete?

Stiamo parlando del Venere: si tratta di una tipologia di riso integrale, il cui reale colore è bruno scuro, tendente in qualche caso al violaceo nerastro.

Come il riso nel suo complesso le sue origini sono asiatiche, ma ora sono presenti coltivazioni molto pregiate anche qui da noi,  in primis nella zona della Pianura Padana, in particolare in Piemonte, e nella Valle del Tirso in Sardegna.

Ricco di vitamine, minerali, antiossidanti e altri nutrienti, è privo di glutine, quindi può essere consumato anche dai celiaci.

È un toccasana per la flora batterica, ma anche per la linea, dato che contiene meno calorie rispetto al classico riso bianco, senza contare il sapore più deciso e il gusto aromatizzato che si esalta in cottura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Marmo, come renderlo splendente con metodi naturali

Tra i materiali che è più difficile pulire in modo impeccabile e rendere splendenti, c’è senza dubbio il marmo. Ci vuole un nonnulla per macchiarli e se non si usano i giusti prodotti per trattare le superfici si rischia di peggiorare la situazione ed il loro stato. Naturalmente esistono in […]